Notizie

Ascoltate ora: Jackie Bona nel Last Mile DeFi Podcast

6 aprile 2023facebook-icontwitter-iconlinkedin-icon

TLDR:

La differenza fondamentale tra portafogli custodial e non-custodial è la persona che ha la custodia delle chiavi private del portafoglio e quindi il controllo dei fondi.

I servizi di portafoglio custodial preservano le chiavi private dell’utente, memorizzandole e proteggendole per conto dell’utente. I portafogli non-custodial danno accesso alla chiave privata solo al proprietario, consentendogli di avere piena autorità e autonomia sui suoi asset.


Esistono portafogli per criptovalute di tutti i tipi e dimensioni. Software, dispositivi hardware, portafogli hot e cold, app per dispositivi mobili, paper wallet e molti altri.

Anche se ciascuno di essi funziona in modo diverso, sono tutti progettati con un unico scopo intrinseco: fornire un modo sicuro per conservare e gestire i propri asset digitali.

Tutti i portafogli per criptovalute utilizzano una coppia di “chiavi” crittografiche per garantire l’archiviazione e la sicurezza. Una chiave pubblica e una chiave privata. Queste “chiavi” sono essenzialmente lunghe sequenze di lettere e numeri, più comunemente intorno ai 25-36 caratteri di lunghezza.

Un componente cruciale per trovare il portafoglio perfetto per il tuo viaggio nelle criptovalute sarà decidere di chi ti fidi per la protezione delle chiavi private del tuo portafoglio.

Le affiderai a un portafoglio custodial, lasciando la responsabilità a un comune exchange di criptovalute, o sceglierai il percorso dell’autonomia e manterrai i tuoi fondi al sicuro in un portafoglio non-custodial?

Prima di decidere quale tipo di portafoglio sceglierai, devi comprendere i pro e i contro sia dei portafogli “custodial” che “non-custodial”. In questo articolo esploreremo i vantaggi e gli svantaggi di entrambi i tipi di portafogli, in modo che tu possa scegliere meglio quale fa al caso tuo.

Ricordami di nuovo: cos’è un portafoglio non custodial?

Un portafoglio per criptovalute di tipo non-custodial è un portafoglio per criptovalute che ti permette di memorizzare e gestire le tue chiavi private senza bisogno di alcun intermediario di terze parti. Si chiama anche portafoglio self-custody o portafoglio per criptovalute non-custodial. Significano la stessa cosa e nei nostri articoli usiamo questi termini in modo intercambiabile.

Dandoti la possibilità di proteggere le tue chiavi private, i portafogli self-custody ti offrono una maggiore autonomia, maggiore controllo e maggiore flessibilità quando si tratta di asset digitali.

I portafogli self-custody sono un’opzione adatta per gli utenti che preferiscono la conservazione a lungo termine e che vogliono la piena responsabilità per le proprie chiavi private.

Poiché le opzioni non-custodial non richiedono intermediari, gli utenti possono fare trading con i propri asset in modo diretto. L’assunzione di questa responsabilità aggiuntiva comporta vantaggi e svantaggi e sta all’utente scegliere se l’opzione self-custody è una buona scelta.

Per altre informazioni sulla definizione di portafoglio self-custody e sul motivo per cui ne hai bisogno, leggi questo articolo o visita Valora Learn.

Vantaggi di un portafoglio per criptovalute self-custody

1. Sicurezza

La sicurezza aggiuntiva dei portafogli non-custodial deriva dal fatto che nessuna terza parte ha accesso alle tue chiavi private. Questo elimina i rischi della maggior parte delle vulnerabilità, delle violazioni o della gestione carente di terze parti. Se vuoi avere il completo possesso e la completa responsabilità delle tue chiavi private, e quindi di tutte le tue criptovalute, le opzioni non-custodial sono la scelta migliore per te.

2. Privacy

La maggior parte dei portafogli non-custodial non richiede che tu fornisca informazioni personali per creare un account. Ad esempio, puoi creare il tuo portafoglio Valora oggi stesso, semplicemente con un numero telefonico, e anche questo numero telefonico serve solo a semplificare l’invio di denaro tra amici. Inoltre, le opzioni self-custody non richiedono agli utenti di fornire informazioni tramite un processo KYC o AML.

3. Funzionalità più avanzate

Molti portafogli self-custody ora offrono una varietà di funzionalità avanzate e nuove opportunità per le persone che desiderano fare un uso migliore dei propri asset. Questi portafogli si integrano perfettamente con applicazioni decentralizzate (dapp) su diverse reti blockchain, ti danno la possibilità di proteggere le tue chiavi private in modi aggiuntivi e ti offrono caratteristiche di flessibilità extra, come spese personalizzabili per le transazioni con le criptovalute.

4. Le tue chiavi, il tuo denaro

Dandoti il pieno controllo delle tue chiavi private, le opzioni self-custody ti assicurano che sarai l’unico ad avere accesso ai tuoi asset sulla blockchain. Ciò significa che forniscono la completa autosufficienza finanziaria e la sovranità di se stessi.

Svantaggi di un portafoglio non-custodial

Maggiore responsabilità

Se perdi la tua Frase di recupero (nota anche come “frase seed”) e/o le tue chiavi private, sarà impossibile accedere ai tuoi fondi e utilizzarli. Devi proteggere la tua Frase di recupero dalla distruzione o dallo smarrimento.

Maggiore complessità tecnica per un principiante delle criptovalute

Mentre le opzioni non-custodial ti consentono di sfruttare funzionalità avanzate, questo richiede un certo know-how tecnico di cui i titolari principianti potrebbero non disporre. Parte della ragione per cui le opzioni custodial sono diventate così diffuse è che semplificano l’esperienza di acquisto di criptovalute e offrono un’esperienza molto simile ad altre applicazioni native di Internet.

Che cos’è un portafoglio custodial?

I portafogli custodial eliminano la responsabilità di conservare le tue chiavi private, crittografando e gestendo le chiavi private dei loro utenti, proprio come una comune banca. Piattaforme come gli exchange per criptovalute centralizzati offrono portafogli custodial e rappresentano una scelta diffusa tra molti utenti delle criptovalute.

Per quale motivo i portafogli custodial sono diffusi?

Nei primi giorni di Bitcoin, tutti i portafogli erano di tipo self-custody. Gli utenti dovevano creare e gestire le proprie chiavi private. Con queste prime versioni, la custodia in autonomia era spesso un’esperienza più lenta, meno conveniente e più rischiosa per i nuovi utenti. Le persone non avevano familiarità con il nuovo concetto di gestione delle chiavi private. Molte persone hanno imparato sulla propria pelle che perdendo le chiavi, si perdeva l’accesso ai propri asset, per sempre. 

Di conseguenza, i provider di portafogli e gli exchange centralizzati sono cresciuti fino a diventare alcuni dei nomi più famosi del settore. Hanno radunato milioni di persone, fornendo un modo più veloce e più semplice per iniziare e, soprattutto, un modo con cui le persone potessero scoprire, acquistare e commerciare facilmente nuovi asset in criptovalute. Nei primi giorni di Bitcoin ed Ethereum, gli exchange decentralizzati semplicemente non esistevano. Se volevi comprare o fare trading rapidamente, un exchange (o un’altra persona!) era l’unico modo per farlo.

Ora, quasi un decennio dopo, molti portafogli non-custodial offrono esperienze simili o persino migliori alle persone che vogliono iniziare rapidamente. Con l’accesso integrato a exchange decentralizzati e “dapp” (applicazioni decentralizzate), i portafogli self-custody spesso forniscono un modo più rapido per iniziare, così come l’accesso a una più ampia varietà di criptovalute, il tutto senza i compromessi derivanti dal dover fare affidamento su un’entità centralizzata.

Vantaggi di un portafoglio custodial

1. Meno responsabilità

I custodi di solito ti richiedono solo di creare un nome utente e una password, anziché chiavi private o seed phrase. La responsabilità di proteggere le tue chiavi private è nelle loro mani. Poiché sono simili ad altre applicazioni native di Internet, che richiedono solo un nome utente e una password, sono state in grado di riunire centinaia di milioni di utenti nel mondo delle criptovalute.

2. Opzioni di recupero aggiuntive

In una situazione in cui perdi o dimentichi la password, puoi richiedere una nuova password al custode, in quanto è la parte che ha l’accesso definitivo alle chiavi private. Questo significa che non devi necessariamente archiviare e proteggere personalmente la tua Frase di recupero.

3. Maggiore intuitività per i principianti

La maggior parte delle opzioni custodial sono molto facili da usare, con interfacce utente intuitive create per rendere le attività di gestione e trading degli asset sicure e semplici per i principianti. Nel caso degli exchange di criptovalute diffusi che fungono da custodi, essi offrono un modo facile con cui gli utenti possono finanziare i propri conti e iniziare a fare trading con le loro criptovalute.

Svantaggi dei portafogli custodial

Obiettivo degli hacker

Cedere la completa responsabilità delle proprie chiavi private è sia un vantaggio che uno svantaggio. Alcuni custodi, come i principali exchange centralizzati, potrebbero essere vulnerabili a violazioni della sicurezza ed exploit, pertanto lasciare la responsabilità a un custode non garantisce la totale sicurezza.

Non possiedi le tue chiavi private

La terza parte è responsabile della gestione delle chiavi private, quindi probabilmente avrai bisogno dell’autorizzazione per prelevare, inviare o anche ricevere fondi. Se non possiedi le chiavi private del tuo portafoglio, è come lasciare tutti i tuoi beni in una cassaforte e dare la chiave a qualcun altro. Se vuoi il controllo completo del tuo portafoglio e dei tuoi fondi, non puoi averlo senza accedere alle tue chiavi private. Ricorda sempre: se le chiavi non sono tue, non sono tue le criptovalute.

Meno privacy, requisiti KYC

Per rispettare le normative, la maggior parte delle piattaforme di custodia richiede di completare una verifica Know Your Customer (KYC) o contro il riciclaggio di denaro (AML). Come ogni altra piattaforma finanziaria, sono tenute a raccogliere dati personali per verificare la tua identità, monitorare le tue transazioni e segnalare qualsiasi attività sospetta.

Portafogli custodial e non-custodial. Abbiamo un vincitore?

Quando si tratta di proteggere i tuoi beni in criptovalute e asset digitali, scegliere tra fornitori di portafogli custodial e non-custodial è una delle decisioni più cruciali devi prendere.

In definitiva, la scelta del giusto portafoglio per criptovalute dipende da come prevedi di utilizzare le criptovalute, da come desideri proteggerle, dalla quantità di responsabilità che ti vuoi assumere e dalle tue preferenze personali di investimento.

Mentre alcune persone preferiscono le opzioni non-custodial perché apprezzano l’autonomia e la privacy, altre preferiscono i conti su exchange custodial in cui possono fare trading facilmente. I trader più esperti, gli investitori e gli appassionati utilizzano una combinazione delle due opzioni.

Inoltre, devi scegliere tra un portafoglio cold e un portafoglio hot, a seconda che desideri che sia connesso a Internet o no. Devi anche scegliere se distribuire o no i tuoi beni in criptovalute tra diversi portafogli per criptovalute.

A prescindere dalla decisione che prenderai, assicurati di rispettare sempre le migliori misure di sicurezza, poiché questo è il fine ultimo di qualsiasi portafoglio digitale.

blog-image

6 aprile 2023

But Wait, There's More

post-preview-image
Notizie

The Future of Web3 x Mobile - Key Takeaways from EthCC 2023

Enjoy a recap of the most important trends and industry developments from this year’s EthCC and Celo’s Mobile Day at Co:OPERATE 2023.

post-preview-image
Notizie

Nuova funzione di swap ampliata in Valora

Ora puoi scambiare tra più di 45 criptovalute direttamente dall'app Valora, incluse criptovalute popolari come Wrapped Ether (WETH), Wrapped SOL (Solana), Binance (BNB), PLASTIK, ETHIX, PACT, MOO e altre ancora!